02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Pioggia, se il troppo stroppia ... Annata 2008... Non sempre la pioggia fa bene alle vigne. La stagione 2008 si preannuncia penitenza e sofferenza per i viticoltori di buona parte d’Italia e si valuta una produzione in calo del 20% rispetto alle potenzialità, Le piogge abbondanti e frequenti delle scorse settimane hanno fatto perdere parte della produzione, in molte zone viticole di Nord e in parte del centro Italia. A sostenerlo sono Marco Tonni e Pierluigi Donna dello studio agronomico Sala della provincia di Brescia. “La stagione sembrava ben avviata”, dicono, “in quanto il germogliamento era stato un successo e i grappoli scaturivano abbondanti grazie alla buona induzione a fiore del 2007. Facili entusiasmi lasciavano presagire una vendemmia abbondante”.
Ma non è così. “Dai primi di maggio in poi i giorni di pioggia sono stati numerosissimi e la fioritura è avvenuta con un clima avverso, che ha determinato problemi di fecondazione e allegagione. A questo, si aggiunga che le continue piogge favoriscono le malattie fungine più pericolose per la vite”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli