02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Dichiarazione di giacenza di vini e mosti entro il 10/9 ... Confermati anche perla campagna 2008/2009 il termine del 10 settembre per la presentazione della dichiarazione di giacenza divini e mosti e la presentazione telematica utilizzando la Csn. A precisarlo è la circolare dell’Agea n. ACIU. 1166 del 18 luglio scorso, che definisce le istruzioni applicative generali per la compilazione e la presentazione delle dichiarazioni di giacenza di vini e mosti 2007/2008. Come sempre, obbligato alla presentazione è chi detiene vino o mosto d’uva concentrato o rettificato.
La dichiarazione può essere inviata a partire dal 1 agosto sino al 10 settembre, mentre per i ritardatari è consentito un lasso di tempo di 11 giorni allo scadere del quale la dichiarazione diviene irricevibile. Per i primi cinque giorni di ritardo sì applica una riduzione dell’aiuto del 15%; dal 6 all’11, la decurtazione passa al 30%. Rispetto al quadro generale degli adempienti, la nota fornisce alcune precisazioni per quanto riguarda le quantità del prodotto da dichiarare e la titolarità della domanda. In primo luogo, le quantità vanno riferite alle singole tipologie di prodotto, soprattutto se questo sarà destinato a divenire vino Doc oDocg ancorché non sia stato ancora certificato come tale dalla competente camera di commercio.
Invece, va indicata la percentuale divini Doc o Docg destinata a divenire vini da tavola o senza Igt, se il declassamento è avvenuto prima del 1 agosto. La qualificazione del prodotto va fatta con riferimento alla sua destinazione finale (es. vini che da Vqprd fermi diventano vini frizzanti o liquorosi) o secondo il titolo alcoolometrico per le uve passite o da vendemmia tardiva (superiore ai 15% vol.). Da questa campagna, inoltre, viene adottata la codifica di vini Docg e Doc. Per quanto riguarda la titolarità della domanda, quando il vino è detenuto in conto imbottigliamento o ad altro titolo di lavorazione, sarà chi presta il servizio a sottoscrivere la dichiarazione di giacenza. La stessa cosa vale nel caso dl deposito all’ingrosso.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli