02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Conto alla rovescia per il Novello ... I giovani lo amano da sempre, per la sua effervescenza, i suoi profumi fruttati, il coté disimpegnato: ma adesso il Novello sta diventando un piacevole rito di stagione anche per gli eno-appassionati. Per il 38% degli amanti del buon bere acquistare e degustare una bottiglia di Novello è diventato una consuetudine. A rilevarlo è stato il sondaggio realizzato da www.winenews.it, insieme a Vinitaly, la principale rassegna del vino, che il 5 e 6 novembre a Verona firmerà “Anteprima Novello (www.vinitaly.com/novello), progetto con il quale l’ente fieristico veronese punta al rilancio del Novello. E intanto è battaglia di cifre sulla produzione di questo vino. Secondo la Coldiretti, infatti, dalla mezzanotte e un minuto di mercoledì 5 novembre sarà possibile stappare la produzione di circa 17 milioni di bottiglie di novello realizzata in Italia nel 2008: si prevede, quindi, una leggera ripresa rispetto allo scorso anno anche per effetto di una vendemmia buona per qualità e quantità con una produzione in aumento del 5% per 45 milioni cli ettolitri. All’opposto, secondo la Cia, Confederazione italiana agricoltori, saranno poco più di 11 milioni le bottiglie e le confezioni di Novello (pari a 84 mila ettolitri) che saranno immesse sul mercato nazionale e internazionale da giovedì prossimo 6 novembre e fino al mese di maggio, proprio per garantire le tipiche qualità organolettiche di questi vini fragranti, rotondi, gustosi, fruttati, che sanno d’uva e che genereranno un volume di affari intorno ai 53 milioni di euro. La Cia stima, anche sulla base di ultime rilevazioni di importanti istituti, che tale particolare produzione vinicola registrerà un calo del 4% rispetto allo scorso anno. La qualità sarà comunque buona. E questo conferma una scelta qualitativa da parte dei consumatori. Nel 2002 la produzione di Novello tocca il suo massimo storico sfiorando i 18 milioni di bottiglie. Ma, ha ricordato la Confederazione, già dal 2006 il consumo ha iniziato a calare con 15,5 milioni di bottiglie prodotte. E questa tendenza è proseguita nel 2007 e si confermerà anche nel 2008. Dunque, pi qualità e meno produzione. Da parte sua la Coldiretti ha sottolineato che le bottiglie di Novello made in Italy “arrivano quest’anno sul mercato, secondo quanto previsto da un decreto ministeriale, con ben due settimane di anticipo rispetto al concorrente Beaujolais nouveau francese, che si potrà assaggiare solo a partire dal terzo giovedì di novembre (il 20), quando è previsto per legge il déblocage. I prezzi delle bottiglie di Novello made in Italy in vendita variano su valori compresi fra i 3 e gli 8 euro a bottiglia, con una media di 5-6 euro. Il fatturato del vino Novello”, ha stimato ancora Coldiretti, “supera gli 80 milioni di euro ed è realizzato da quasi 400 aziende con oltre un terzo del totale delle bottiglie che esce dalle cantine del Veneto che insieme alla Toscana copre quasi la metà della produzione nazionale, mentre a seguire si posizionano il Trentino, l’Emilia-Romagna, il Friuli-Venezia Giulia, la Puglia, la Sardegna, la Sicilia, il Lazio, l’Umbria, il Piemonte e le Marche.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli