02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Veronafiere macina utili ... Il 2008 si chiude a 7,5 mln. +20% sul 2007... L’ente veronese mette in bilancio un’ulteriore crescita anche nel 2009... Un altro anno positivo per Veronafiere. L’azienda ha chiuso il 2008 con un fatturato di 88 milioni di euro, in crescita del 20% rispetto al 2007 e del 32% nei confronti del 2005 (anno comparabile per tipologia di manifestazioni), un margine operativo lordo di 15 milioni di euro (+16,5%) e un utile ante imposte di 7,55 milioni (+20%), superando ampiamente gli obiettivi generali posti dal piano industriale di sviluppo.
Nel 2008 si sono svolte 51 manifestazioni, delle quali 35 a Verona (14 dirette e 21 indirette) e 16 eventi all’estero. Sono stati venduti più di 750 mila mq netti, sono stati ospitati oltre 1.200.000 visitatori, di cui il 25% esteri per le rassegne internazionali, e più di 15 mila espositori. In crescita anche l’attività convegnistica e congressuale, con 494 appuntamenti (contro i 445 del 2007) che hanno registrato 70,200 partecipanti (69.800 l’anno scorso). Fiore all’occhiello, per l’attenzione verso l’ambiente, si è poi dimostrata la raccolta differenziata dei rifiuti (in collaborazione con Amia, l’Azienda multiservizi di igiene ambientale), che fa di Veronafiere una delle realtà leader in Europa in questo settore: la società ha riciclato il 71.86% delle oltre 3.530 tonnellate prodotte quest’anno (contro il 70% del 2007). Sul fronte degli investimenti, l’ente ha speso 13 milioni di euro, impiegati nella costruzione del nuovo padiglione 1 e nel potenziamento delle infrastrutture e dei servizi interni.
In generale, Veronafiere calcola che l’indotto generato quest’anno sia stato superiore a 1.150 milioni di euro per il territorio veronese e del Veneto. L’ente veronese guarda già agli appuntamenti del prossimo anno. A marzo, prima della 43a edizione di Vinitaly, sarà pronto il nuovo padiglione 1, di 3.400 mq, con una copertura di pannelli so (2 mila mq), che svilupperai un’energia elettrica pari al i bisogno annuale di oltre 30 abitazioni. Per quanto riguarda le attività fieristiche, accanto alle tradizionali manifestazioni (Vinit Marmomacc, Fieracavalli, ecc.) sono quattro le novità in calendario: Motor bike expo (16-18 gennaio), Home gallery, all’interno di Vivi la casa (23-25 genaio e 30 gennaio - 1° febbraio), Salone italiano del golf (28 febbraio - 2 marzo), Zow, Salone internazionale dei componenti e accessori per l’industria del mobile (21 ottobre). Per l’estero, insieme all’ormai collaudato Vinitaly world tour Russia, Stati Uniti, Cina e Giappone, e Samoter tour, si svolgeranno anche Abitare il tempo al Bau di Monaco (12-17 gennaio), Re-Energy Argentina e Re-Energy Brasile (giugno), e Siab Brasile (sempre a giugno 2009). Il fatturato si attesterà a 69,4 milioni di euro, con una crescita reale di circa il 3% rispetto al 2007, anno paragonabile per tipologia di rassegne.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli