02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Le Città del vino ora chiedono il rinvio delle denominazioni ... “Il 1° agosto si avvicina e non è chiaro ci che accadrà al sistema delle denominazioni dei vini italiani. Occorre almeno un altro anno per valutare al meglio e senza fretta tutte le problematiche che riguardano le vecchie e le nuove denominazioni dei nostri vini, compresa la questione delle Igp, molto simili per disciplinari e controlli alle Dop”. La richiesta di proroga giunge dal presidente delle Città del Vino, Valentino Valentini, l’associazione dei comuni a più alta vocazione vitivinicola d’Italia. Valentini chiede a Bruxelles che l’entrata in vigore del nuovo sistema di classificazione dei vini italiani, previsto dalla Commissione europea a partire dal l° agosto 2009, sia rinviata di un almeno un anno, per scongiurare effetti che potrebbero decisamente compromettere il futuro del sistema-vino italiano, con la conversione delle Docg, Doc e Igt a Dop e Igp. Il regolamento applicativo della riforma Ocm vino sulle denominazioni dell’etichettatura, doveva essere approvato lo scorso dicembre ma non è stato ancora licenziato dalla Commissione europea

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli