02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Voglia di Bacco tra i cinesi. Folta presenza a Vinexpo ... Il paese asiatico è l’ottavo consumatore mondiale di vino... I cinesi sono sempre più entusiasti del vino. A pochi giorni dalla chiusura di Vinexpo, la rassegna del settore svoltasi a Hong Kong che ha visto la presenza di un migliaio di espositori internazionali, si tirano le somme: ormai Pechino rappresenta il decimo produttore mondiale e l’ottavo mercato consumatore di vino. Negli ultimi tre anni il numero di espositori dell’area asiatica è balzato del 30%: ciò dimostra che il futuro della vendita di bottiglie non potrà non passare da questa zona del mondo sempre più centrale su tutti i fronti commerciali. Per quanto riguarda i visitatori provenienti dall’ex Celeste impero, gli espositori di Vìnexpo sottolineano che la loro competenza in materia vinicola è decisamente cresciuta rispetto a un paio d’anni fa. Alexander van Beek, direttore della casa francese Chateau Giscours et du Tertre, spiega che, considerando il tipo di domande poste agli stand, i progressi sono visibili. I produttori cinesi approfittano anche di questo entusiamo. Dynasty, il gruppo di vini e spiriti nato da una joint venture che risale al 1980 tra Rémy Martin e un’azienda statale della Cina, ha deciso di investire un po’ in tutto il mondo. Il direttore della società prevede un incremento del 20-30% di consumo di rosso, in Cina, nei prossimi anni. Gli spazi di sviluppo sono immensi. Basti pensare che, pur assorbendo oltre metà dell’alto di gamma, l’Asia non rappresenta che il 4% del consumo mondiale di vino.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli