02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Arriva il vino alla Coca-Cola ... La Francia punta sugli aromatizzati ... Ed eccola, l’ultima invenzione per svecchiare vino. Viene dalla Francia, da tempo alle prese con una grave crisi che riguarda sia i consumi interni sia l’export. Il vino rosso alla Coca Cola proposto da Haussmann Famille, filiale del produttore Chateaux en Bordeaux. Così, dopo il rosé al pompelmo, Oltralpe si scommette ancora una volta sui vini aromatizzati. Nel caso della nuova creatura, il miscuglio prevede tre quarti di vino, un quarto di acqua e aromi e poco zucchero. Pauline La coodirettrice marketing di Haussmann, sostiene che si tratta di un segmento in forte espansione che dovrebbe raddoppiare nel giro di un anno. Già tra il 2012 e il 2013 si è passati da 15 a 30 milioni di bottiglie. Il prezzo è basso, intorno a 3 euro a bottiglia. Un prodotto apprezzato soprattutto dai giovani e dalle donne e ritenute adatto per un aperitivo, magari in spiaggia. Lacombe assicura che questo lancio non ha nulla a che vedere con la crisi del settore vinicolo, ma risponde alla domanda dei consumatori: quasi 200 mila bottiglie Haussmann aromatizzate sono state consegnate alla grande distribuzione da aprile a oggi. Si sta pensando di puntare anche oltreconfine, soprattutto agli Stati Uniti, dove però resta da capire se il gradimento sarà più per il vino o per la Coca-Cola. Quanto alle cantine, per ora prevale la prudenza, quando non lo scetticismo. Secondo un addetto del negozio parigino Nicolas, il successo dei prodotti aromatizzati è soltanto un effetto della moda, già in fase
discendente.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli