02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

In Valpolicella l’uva è come l’oro ... È il vigneto più prezioso d’Italia: vale quasi 4 mld di euro ... Dopo il mattone e l’oro, ecco l’uva come
3 bene rifugio. Vigneti
della Valpolicella e
uva per l’Amarone sono un
investimento sicuro che non
è deprezzato nonostante
la crisi. Anzi. Da uno
studio di Assoenologi la Valpolicella è il
vigneto più prezioso
d’Italia. I 7.435 ettari vitati, infatti, valgono quasi 4 miliardi di
euro, una cifra che non
ha eguali tra le altre
italiane
di vino rosso. Un valore cresciuto
di 200 milioni di euro negli ultimi cinque anni, che risulta
da una media
valutata da
Assoenologi di
530/550mila
euro per ettaro. Cifra che
supera altri
grandi rossi
made in Italy,
come quelli di
Montalcino,
Chianti, Barbaresco e Barolo,
esclusa la sotto
zona di Cannubi. A questo si
somma un altro primato nazionale della Valpolicella, il valore della produzione del proprio vino che
nel 2013 è stato di 550 milioni
di euro dei quali 325 milioni
per il solo Amarone. “E una
spirale virtuosa quella alla
quale si assiste oggi in Valpolicella”, commenta Olga
Bussinello direttore del Consorzio di tutela “c’è un vino
apprezzato sul mercato estero
dove riesce a imporsi in maniera quasi autonoma. Grazie
alla forte spinta della domanda, l’offerta riesce a gestirsi in
maniera facile”. Questo porta
benefici a tutto il comparto.
“La richiesta del prodotto in
bottiglia fa investire in qualità e in buone pratiche di
del vigneto che portano sia a all’aumento della
redditività fondiaria, e sia al
mantenimento in tensione del
delle uve. E una spirale virtuosa che parte dal prodotto finito e torna al terreno
e alle uve”. In Valpolicella si
producono circa 60 milioni di
bottiglie, per l’80% destinate
all’estero e una percentuale
altissima di prodotto imbottigliato/certificato (96,75%).
Per Christian Marchesini,
presidente del Consorzio: “Al
potenziale valore complessivo del nostro vigneto, già di per sé altissimo, occorrerebbe aggiungere un valore ancor più in ascesa. Si tratta di
intangibile, dato
dal brand di qualità che
si sono costruite le nostre produzioni, Amarone in
primis. E su questo asset che
stiamo lavorando per far crescere l’immagine del nostro
territorio in tutto il mondo”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli