02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Via alla Ocm vino. Budget da 300 mln ... Via libera della Conferenza stato-regioni anche alla cosiddetta 0cm Vino per il 2016, il decreto del ministro delle politiche agri cole per
il finanziamento delle attività di promozione del vitivinicolo italiano nei paesi extra europei. ItaliaOggi ne aveva anticipato i contenuti e il testo del provvedimento il 10 marzo scorso. Ma vediamo le novità principali. Le risorse a disposizione ammontano a 100 milioni l’anno per tre anni, con il 30% destinato ai progetti nazionali e il 70% ai progetti regionali. L’importo del finanziamento, a valere sui fondi Ue è, al massimo, pari al 50% delle spese sostenute per le azioni promozionali. Questo può essere integrato con fondi nazionali o regionali fino a un massimo del 30% del contributo richiesto, per le sole azioni senza marchi commerciali. Pertanto, l’ammontare totale dei fondi pubblici non può superare l’80% delle spese sostenute per realizzare il progetto. Possono essere finanziati progetti dal costo non inferiore a 50 mila euro l’anno. Qualora il progetto sia destinato a un solo Paese, il suo importo non deve essere inferiore a 100 mila euro. I progetti possono essere di tre tipologie. Eccole. • Nazionali: sono presentati al ministero, riguardano la filiera viti vinicola di almeno tre regioni e sono ammissibili a finanziamento a valere sui fondi di quota nazionale; Regionali, vengono presentati alla regione in cui il beneficiano ha sede legale e/o operativa e sono ammissibili a finanziamento a valere sui fondi di quota regionale; Multiregionali, si presentano alla regione in cui il beneficiano ha sede legale, coinvolgono beneficiari che hanno sede operativa in almeno due regioni. Sono ammissibili a finanziamento a valere su fondi di quota regionale e su una riserva fondi della quota nazionale pari a 4 mln di euro. La quota di finanziamento pro capite di ministero e regioni non supera il 25% dell’importo del progetto presentato. Le azioni di comunicazione finanziabili
nei paesi terzi sono:pr,promozione e pubblicità partecipazione a manifestazioni internazionali;campagne di informazione, in particolare su sistemi di tutela Ig e bio europei; studi per valutare i risultati delle azioni di informazione e promozione.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli