02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Regno Unito Pignoletto Superstar ... Incuriosisce per il no stupisce per freschezza e vivacità, attira per l’effetto novità. Sono i motivi che rendono celebre il Pignoletto mercato d’Oltremanica, dove spopolano le bollicine “alternative” dei Colli Bolognesi. Dalle parti del Consorzio Pignoletto Emilia-Romagn stimano un aumento di export pari al 20% nel 2016, dopo il +15% del 2015. Ed è proprio in Uk che lo spumante della via Emilia registra le performance p interessanti, trainato dal vendite nei big della distribuzione organizzata che si rivolgono ad una fascia medio-alta come Waitrose, Sainsbury’s e Tesco. Ma non è finita, perché il Pignoletto viene servito anche da Carluccio’s nota catena di ristoranti italiani. Spiega Emma Monaghan, buyer Champagne e sparkling wine presso Sainsbury’s: “I nostri clienti amano scoprire nuove cose, per questo a novembre 2015 abbiamo aggiunto il Pignoletto Doc Spumante Brut alla nostra gamma Taste the Difference; ha dato prova di grande successo tra i clienti con vendite al di sopra delle aspettative. Il nostro Taste the Difference Pignoletto è una manna per i fan dei vini frizzanti che cercano di ampliare il proprio repertorio e di provare qualcosa di un po’ diverso ed è ottima come alternativa più economica allo Champagne nelle occasioni di festa”. Parole analoghe arrivano da Xenia Irwin, buyer wine presso Waitrose: “Le vendite di Pignoletto, un frizzante davvero italiano che è nuovo a Waitrose, stanno superando tutte le aspettative e prevediamo che continueranno a crescere dal momento che i clienti di Waitrose cercano qualcosa di nuovo ed entusiasmante da offrire agli ospiti in occasione di cene e feste”. Il fenomeno delle bollicine “alternative” ha attirato l’interesse di importanti tabloid come Times, Daily Mail e Telegraph, oltre a testate di settore (Drink Business e Glass of Bubbly). “Siamo piccoli, conclude Francesco Cavazza Isolani, presidente del Consorzio Pignoletto Emilia-Romagna, “ma non abbiamo avuto paura di misurarci con competitor dai grandi numeri e il mercato inglese ci ha premiato facendoci diventare una case history da raccontare nonché una referenza sempre più importante da tenere in assortimento, soprattutto tra Natale e Capodanno”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli