02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Meno vino nelle botti del mondo … I dati dell’Organizzazione internazionale della vigna e del vino sulla produzione del 2017... Ma l’Italia resta primo produttore del pianeta per quantità... In calo dell’8,2% la produzione mondiale di vino, ma per il terzo anno l’Italia si conferma leader mondiale come produttore. Lo dicono i dati dell’Organizzazione internazionale della vigna e del vino (Oiv) sulla produzione vinicola mondiale del 2017, presentati ieri a Parigi dal direttore generale Jean - Marie Aurand. Le stime di produzione parlano di 246,7 mln di ettolitri (Mio hl), lo scorso anno erano 268,8 e nel 2013 addirittura 290,1 se non i 297,7 del 2004. Un decremento storico in particolare in Europa occidentale, a causa delle condizioni climatiche sfavorevoli. Per il terzo anno consecutivo l’Italia seppure con 39,3 Mio hl, -23% rispetto al 2016 si conferma il primo produttore mondiale seguita dalla Francia (36,7 Mio hl, -19%) e dalla Spagna (33,5 Mio hl, -15%). In calo anche Germania (8,1 Mio hl, -10%) e Grecia (2,5 Mio hl, -10% ). Se la Bulgaria (1,1 Mio hl, -2%), segna un livello di produzione in linea con il suo potenziale, crescono Portogallo (6,6 Mio hl), Romania (5,3 Mio h1), Ungheria (2,9 Mio hl) e Austria (2,4 Mio h1). Se si varca l’Oceano, gli Stati Uniti d’America, con 23,3 Mio hl vinificati (-1%), conoscono per il secondo anno consecutivo un livello di produzione elevato anche se i dati, di agosto, non tengono conto delle possibili conseguenze degli incendi di ottobre in California. In crescita l’America del Sud, dove l’Argentina sale a 11,8 Mio hl vinificati, +25% rispetto al 2016 che si era dimostrata una tra le vendemmie più scarse degli ultimi anni. Il Brasile, dopo un 2016 molto basso (1,4 Mio hl), torna a superare i 3,4 Mio hl. Cala invece, il Cile con 9,5 Mio hl, -6%. In leggero aumento il Sud Africa (10,8 Mio hl e +2%) mentre in Oceania, la produzione sale in Australia per il terzo anno consecutivo, 13,9 Mio hl +6% e cala in Nuova Zelanda, -9% per mantenere comunque un livello elevato di 2,9 Mio hl. Per quanto riguarda il consumo mondiale di vino, non sono disponibili cifre definitive e Oiv stima una forchetta compresa tra 240,5 e 245,8 Mio hl.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli