02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

La qualità dei vini cinesi in forte crescita … Se l’Italia la fa da padrone, grazie alla partecipazione di numerosi vini, la Cina conquista il secondo posto al Concorso enologico internazionale “Emozioni dal mondo Merlot e Cabernet insieme” (organizzato dal Consorzio Tutela Valcalepio con la Vignaioli Bergamaschi e il patrocinio dell’Oiv) che ha portato a Bergamo 76 commissari, di cui 42 stranieri, a giudicare alla cieca 256 campioni provenienti da 22 Paesi del mondo. L’evento, giunto alla 13esima edizione, allarga i confini a tutti i continenti e proprio dai cosiddetti Stati enologicamente emergenti arrivano le sorprese. A parte l’Italia, con 33 delle 77 medaglie d’oro assegnate, spiccano la Cina con 11, la Serbia con 8, la Croazia con 7 e Israele con 5 medaglie. Due medaglie sono quindi andate ad Argentina, Australia, Ungheria e Romania. Per la cronaca, hanno ottenuto una medaglia anche il Sud Africa, il Canada, Malta, la Grecia e la Repubblica Slovacca. Il direttore del Consorzio Valcalepio Sergio Cantoni conferma che “è da evidenziare il risultato della Cina, che in un anno ha triplicato le medaglie e dimostra di saper fare vini molto buoni, visti i punteggi alti ottenuti dalla giuria”. I campioni premiati arrivano soprattutto dalla Ningxia, la zona dei monti Helan vicino alla Mongolia, con capoluogo Yinchuan, dove in vent’anni i cinesi hanno ribaltato l’economia locale facendo diventare l’area la più prestigiosa per la produzione vinicola nazionale di bianchi e rossi. Qui si trovano oltre un centinaio di cantine, tra cui il colosso francese Pernod Ricard che tempo addietro ha acquistato la “Helan Mountain” facendola diventare realtà asiatica di primissimo piano, con premi internazionali per i suoi vini, anche a Bergamo.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli