02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Enoturismo in chiaro, fiscalità soft … L’enoturismo si avvia verso il riconoscimento fiscale e giuridica L’aula del senato ha infatti, approvato un maxi emendamento alla legge di bilancio, con il quale si riconosce per la prima volta lo status della pratica enoturistica. Adesso manca l’approvazione definitiva del testo da parte della camera (il ddl è ora al vaglio della commissione bilancio a Montecitorio). “Un risultato raggiunto soprattutto grazie al senatore Dario Stefàno che ha ben compreso le istanze e le opportunità di un fenomeno in grande espansione con un indotto turistico di quasi 3 miliardi di euro l’anno”, commenta il presidente del Movimento Turismo del Vino, Carlo Pietrasanta. Il ddl di bilancio 2018 al vaglio dei deputati riconosce e definisce l’attività di “enoturismo”, quindi prevede il via libera alle attività realizzate nei luoghi di produzione (degustazioni, didattica, iniziative ricreative, visite in cantina e altro). E basterà Presentare la Scia al
comune di competenza. Le disposizioni fiscali avranno i vantaggi che valgono per l’agriturismo, mentre il regime forfettario dell’imposta sul valore aggiunto sarà applicato solo per i produttori agricoli che svolgono la propria attività nell’ambito di un’azienda agricola. Per Paolo Castelletti, segretario generale dell’Unione Italiana Vini: “Siamo a un passo dal riconoscimento normativo dell’attività enoturistica, un momento storico per il nostro paese. In seguito, vogliamo e dobbiamo continuare a lavorare per vedere approvato integralmente il disegno di legge sul turismo del vino che contiene altri elementi importanti per lo sviluppo di questa attività, strategica per il futuro dei territori e del nostro comparto”. La speranza è che l’approvazione definitiva avvenga entro Natale. Perché “Il settore ha bisogno di questa legge perché i territori del vino possano esprimere al meglio tutte le loro potenzialità turistiche e di accoglienza”, commenta il presidente dell’Associazione Nazionale Città del Vino, Fioriano Zambon.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli