02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2024

La Canosa, Doc Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Viridis 2022

Vendemmia: 2022
Uvaggio: Verdicchio
Bottiglie prodotte: 10.000
Prezzo allo scaffale: € 10,00
Proprietà: Alberica e Riccardo Reina
Enologo: Emiliano Falsini
Territorio: Castelli di Jesi

L’azienda vitivinicola La Canosa è nata per volontà di Riccardo Reina nei primi anni del nuovo Millennio nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini e si sviluppa su 110 ettari, di cui 50 vitati ed allevati a Sangiovese, Montepulciano, Pecorino, Passerina e Verdicchio (quest’ultimo aggiunto da una recente nuova acquisizione di 13 ettari). L’orientamento produttivo prevalente privilegia il fronte rossista, ma i percorsi aziendali più recenti prefigurano anche un’implementazione dei vini bianchi, che a queste latitudini certo non possono restare sullo sfondo (anche per ragioni immediatamente riferibili al successo crescente della tipologia). Attualmente, sono infatti sei le referenze rosse prodotte, mentre le etichette dedicate ai bianchi sono 4, più un rosato e 3 bollicine (anch’essa tipologia decisamente sulla cresta dell’onda). Riccardo Reina insieme alla figlia Alberica lavorano insieme nella cantina posta su un poggio “canoso” di calcare bianco (di qui l’ispirazione per il nome aziendale), dove hanno anche avviato un progetto di ricevimento e ospitalità per turisti e appassionati. Il Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Viridis 2022 possiede profumi variegati che rimandano a note iodate, agrumi, mandorle fresche, fiori gialli, susine e albicocche. In bocca, il sorso è sapido e fragrante dallo sviluppo continuo e dal finale lungo e persistente, che chiude su una nota di nuovo ammandorlata.

(are)

Copyright © 2000/2024


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2024

Altri articoli