02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Collina dei Ciliegi, Doc Lugana 2016

Vendemmia: 2016
Uvaggio: Trebbiano di Lugana
Bottiglie prodotte: 5.131
Prezzo allo scaffale: € 16,00
Azienda: La Collina dei Ciliegi
Proprietà: Massimo Gianolli
Enologo: Luca Degani
Territorio: Lugana

Al di là dell'evocativo rimando all'omonima canzone di Lucio Battisti del 1973, La Collina dei Ciliegi è una realtà vitivinicola ad Erbin, nell'areale veronese, giovane e dinamica, nata nel 2005 per volontà di Stefano Falla e Massimo Gianolli, (quest'ultimo, uomo d'affari nella finanza e presidente di General Finance, molto legato a questa proprietà di famiglia, che ha rilanciato nel secondo tempo della sua carriera imprenditoriale). Una tenuta di 45 ettari coltivata sia a vigneti che a ciliegeti (di qui la denominazione del marchio), con sede operativa e showroom a Milano. La Collina dei Ciliegi produce sia rossi intensi come l’Amarone, il Corvina, il Valpolicella Superiore, il Valpolicella Superiore Ripasso, sia bianchi, più freschi e delicati, come il Lugana e la Garganega. Per i tifosi del Milan il marchio non è certo sconosciuto, vista l'azione di cobranding con la società rossonera tramite 4 bottiglie brandizzate con i colori della squadra e dato che Massimo Gianolli, nel 2013, ha aperto la "SkyLounge VIP la Collina Dei Ciliegi" proprio allo stadio di San Siro. Ma torniamo al vino oggetto del nostro assaggio. Il Lugana 2016 è ottenuto da una tradizionale lavorazione in acciaio che ne esalta la fragranza. Profuma di frutta bianca matura e di erba tagliata, con qualche cenno di floreale a rifinitura. Fresco e rotondo in bocca, è immediatamente piacevole ed è vino tipologicamente centrato.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli