02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Collina dei Ciliegi, Verona Igt Rosso del Duomo 2020

Vendemmia: 2020
Uvaggio: Corvina
Bottiglie prodotte: 9.000
Prezzo allo scaffale: € 25,00
Proprietà: Società Fabbrica Servizi, La Collina dei Ciliegi
Enologo: Paolo Posenato
Territorio: Verona

A riportare la memoria ad antiche suggestioni medioevali o rinascimentali, quando il rapporto città/campagna era mediato soprattutto dalle istituzioni religiose, ecco il “Vino del Duomo” di Milano, un Rosso Igt Verona (che presto sarà affiancato anche da uno Spumante Brut “del Duomo”, da Garganega e Chardonnay), che nasce da un progetto triennale della cantina veneta La Collina dei Ciliegi - guidata da Massimo Gianolli e ad di Generalfinance - per la Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano preposta alla conservazione della Cattedrale - presieduta da Fedele Confalonieri, per anni timoniere di Mediaset. Un fil rouge che congiunge Milano a Verona, grazie anche alla statua del “Gigante 29” del Duomo di Milano, che, restaurata e tornata alla sua veste originaria, (grazie al progetto “Adotta una statua” di Generalfinance, con il patrocinio della Veneranda Fabbrica e della Soprintendenza Archeologica, delle Belle Arti e del Paesaggio di Milano), è eletta d’obbligo “custode” del vino e “testimonial” del progetto. Il “Duomo” Rosso è ottenuto da Corvina in purezza, e si presenta alla vista di un bel rosso rubino brillante. Aromaticamente, prevalgono netti sentori fruttati e di macchia mediterranea, poi tocchi di erbe aromatiche e cenni di spezie. In bocca, il vino è ben profilato, dalla struttura bilanciata e dal sorso agile e appagante che culmina in un finale ancora tutto sul frutto e le spezie.

(are)

Copyright © 2000/2023


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2023

Altri articoli