02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Montina, Docg Franciacorta Brut 2011

Vendemmia: 2011
Uvaggio: Chardonnay, Pinot Nero
Bottiglie prodotte: 48.000
Prezzo allo scaffale: € 54,00
Proprietà: Vittorio, Giancarlo, Alberto Bozza
Enologo: Rocco Marino
Territorio: Franciacorta

La cantina di Monticelli Brusati, nel bresciano, nasce nel 1987 per volere dei fratelli Vittorio, Gian Carlo e Alberto Bozza, ed esce sul mercato per la prima volta con il millesimo 1990. Oggi alla guida dell’azienda ci sono anche i secondogeniti Michele e Daniele Bozza. La sua produzione media annua conta su 450.000 bottiglie, declinate nelle classiche tipologie della Franciacorta, ottenute da 72 ettari vitati, distribuiti in sette comuni franciacortini. Ma oltre a questo solido assetto aziendale, La Montina resta tra i nomi più noti della denominazione spumantistica lombarda anche perché - ci perdonino i tifosi dell’Inter, l’altra parte di Milano - è il fornitore ufficiale delle bollicine per festeggiare le vittorie della squadra di calcio del Milan, grazie ad un accordo di licenza di marchio tra la stessa La Montina e l’A.C. Milan. Una bottiglia naturalmente vestita con i colori sociali rosso e nero. Noi abbiamo invece assaggiato il Brut 2011, per 24 mesi sui lieviti e risultato di due diverse pigiature: una mediante torchio verticale Marmonier (utilizzato praticamente da tutti i vigneron della Champagne) e l’altra con classica pressa a polmone. Il naso è espressivo e fresco, con agrumi canditi e fiori bianchi in evidenza, poi seguiti da cenni di pasticceria e crosta di pane. Bene anche la bocca, sapida e viva, con una continua acidità non aggressiva, bella materia e buona lunghezza.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli