02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Stampa / Tempo Libero

Il Mesolone della memoria ... Questa è la storia di un amore e di una sfida per ridare luce al Mesolone, vino di nebbiolo e croatina, caduto in un triste lento oblio a metà degli Anni 60. Artefice della rinascita è stato Giuseppe Filippo Barni, che otto anni fa abbandonò i vigneti in Gattinara per questa conca (la meisola) della campagna biellese di Brusnengo. Un pezzo di terra dall’aspetto lunare, caratterizzata, oltre che da un terreno sassoso, da un microclima quasi desertico. Nulla, se non l’amore a una storia (qui si produceva vino fin dal 1910), c’è all’inizio di quest’avventura. Dopo anni di duro lavoro e di sacrifici, ricordo con stupore il primo assaggio di questo vino rubino intenso dall’accentuata vinosità, con profumi di frutti di sottobosco e viola, che si fece notare anche per la bella etichetta naif disegnata dallo stesso Barni.
Questa zona è madre soprattutto del vino Bramaterra, il Dos Pilus (nebbiolo, uva rara e croatina), prodotto accanto al Torrearsa (vespolina, cabernet e nebbiolo), che odora di frutti di bosco e peperone, e all’Albachiara (erbaluce e chardonnay). Qust’ultimo è un bianco inaspettato, ben strutturato, dal colore paglierino intenso, con note di frutta tropicale. Delle circa 20mila bottiglie, un piccolo spazio è riservato per il Cantagal, clamoroso passito prodotto con uve Albachiara tardive che, con un lavoro certosino, vengono appese grappolo per grappolo nel solaio della cascina. Il risultato è vino da meditazione pastoso, ideale da abbinare a formaggi erborinati piccanti come fanno all’Osteria di Balocco, dove il titolare, che è un fan di questo eroico viticoltore, non disdegna di abbinare i suoi piatti anche al Cè del Forte, il piacevole rosso frizzante di bonarda e vespolina, di un viticoltore che ha ricominciato a fare storia.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Pubblicato su

Altri articoli