02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Stampa /tempo Libero

Che bella sorpresa il Sangue di Giuda ... Un pomeriggio a Montescano, nel Wine Point della cantina sociale più famosa d¹Italia, quella di Santa Maria della Versa. Vogliamo dare un primato a questa realtà dell’Oltrepò Pavese? E’ stata la prima, anche grazie alla lungimiranza del duca Denari, a proporre un grande spumante a base di pinot nero. E i migliori pinot nero d’Italia, uva base per le nostrane bollicine sono qui, in Oltrepò. Non sappiamo se il vezzo di chiamare Testarossa il loro millesimato principe nasca da una sana competizione con una celebre azienda trentina, sta di fatto che questo spumante al 70% di pinot nero e al 30 di chardonnay è irresistibile. E’ un invito il colore paglierino brillante, l’eleganza dei profumi floreali, fino alla nuance di crosta di pane che rimane in bocca dopo la cremosità delle bollicine. Ma dicevamo: si era lì ad assaggiare i vini, quando, quasi per gioco, uno dello staff ha tirato fuori il Sangue di Giuda. Avevamo applaudito alla Bonarda ”Cabella”, frizzante e tannica, al Riesling ”Roccolo delle Fate” ben sostenuto, al Buttafuoco che giocava tra la mandorla e i sentori affumicati, fino alla corposa Barbera il ”Roccolo del Casale” del 2000 che ora come direbbe il conte Riccardi «mostrava la coscia lunga» (che fuor di metafora vuol dire la maturità e l’equilibrio suadente). Nessuno però aveva messo in conto quel rosso color sangue, concentrato e profumato, frizzante, ma soprattutto abboccato. «Ma è una sorpresa», sono sbottato, pensando a quanto fosse gradevole sentire il velluto di quel vino frutto delle uve rosse oltrepadane. L’ho ripensato con il salame crudo, il patè d’anitra, il cioccolato. O dopo una partita a bocce, bevendo avidamente fino all’ultima goccia.

La Versa Viticoltori dal 1905 Santa Maria della Versa (Pavia), tel. 0385/798411, Sangue di Giuda 2003: 7 euro la bottiglia (arretrato de "La Stampa" del 22 maggio 2004)

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli