02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Stampa

La Langa sfida gli stranieri a Vinum ... Hanno trionfato al Vinitaly e ora sono lanciati verso un anno record trascinati dal Barolo ´98: sono i vignaioli di Langa protagonisti - con i cugini del Roero - della nuova edizione di Vinum che si aprirà mercoledì ad Alba in una sera scandita dalla voce di Katia Ricciarelli. Dal 24 aprile al 1 maggio l´evento simbolo per il territorio, filo conduttore di tante eno-sagre, Vinum si trasforma - sotto la spinta dell´associazione di consumatori «Go Wine» - in un grande palcoscenico per bianchi e rossi di Langa e Roero ... Con coraggio Alba propone anche francesi, americani, cileni, spagnoli, tedeschi, australiani, sudafricani e non basta un´azienda della Borgogna, due della regione iberica della Rioja e una della Renania saranno ospiti fissi dello show-room. Una bella sfida che ha stuzzicato il produttore-assessore (all´Immagine del Comune di Alba, ndr) Bruno Ceretto presente per la prima volta: «E´ stato fatto un grande cambiamento, ora credo in questo evento e partecipo con due vini emergenti come Monsordo e Arbarej. Per quanto riguarda gli stranieri, questo territorio non teme confronti e non ha paura di nessuno». Tanti gli spunti per scoprire Vinum. Il 25 aprile sarà protagonista il barolo, il 26 il barbera, il 27 il barbaresco, il 28 tocca al Roero, il 29 e il 30 le degustazioni nell´enoteca di Vinum e il primo maggio si chiude con dolcetto e moscato ... La nuova strada intrapresa da «Go wine» è quella di organizzare eventi in accordo con i produttori, un´idea del presidente Massimo Corrado che ha convinto anche i più scettici come il pluri-premiato Roberto Voerzio i cui vini saranno degustati in calici «Spiegelau» anche nello show room del Cortile della Maddalena, lo stesso luogo del mercato del tartufo. Tutta Alba è coinvolta e aspetta migliaia di visitatori. «Sarà anche un´importante occasione di promozione turistica - dice il vicesindaco Alberto Cirio - per migliaia di persone che visiteranno la città degustando i nostri grandi vini». «E´ un grande evento - aggiunge il primo cittadino, Giuseppe Rossetto - una sfida per una città che si sente una delle capitali più importanti del vino italiano». Resta forte anche il legame con il territorio come spiega Claudio Alberto, presidente dell´Ente Turismo di Langa e Roero: «La primavera è la stagione del vino in festa, ogni paese organizza eventi e appuntamenti tutti racchiusi nel programma di Vinum che uscirà oltre i confini della città per coinvolgere tutte le colline».

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli