02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Stampa

La cantina - Scopriamo il Lazio dei grandi vini ... Ciò che han fatto Regione Lazio e Arsial per la promozione dei propri vini rimane un caso da manuale. Al Vinitaly è stata clamorosa, la presenza di Alberto Sordi; ma prima, alla Bit di Milano, m’aveva impressionato l’assaggio di otto vini rossi. Otto bottiglie diverse, otto strade quasi parallele che dicevano, tutte, della vocazione di quel territorio antico, dimenticato dall’immaginario collettivo sotto la patina caciarona “dei bianchi de lì Castelli”. Sì, certo, conoscevamo i grandi “uvaggi” di Paola di Mauro, di Castel de Paolis, e di Casale del Giglio, ma che soddisfazione, alla fine, ritrovare “la” qualità del vino nel Cesanese del Piglio o nel pomposo, quasi ironico “Latour a Civitella” ossia un grechetto prodotto da una vecchia conoscenza, il piemontese Sergio Mottura (tel. 0761/924533). Produttori che hanno cominciato a fare il vino solo per passione e poi, via via, vista la pulizia ed il gusto dei loro prodotti, a farli girare tra enoteche e appassionati ...

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli