02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Stampa

Vendemmia, previsioni di crescita ma l’incognita è lo choc da calore - Nonostante la siccità che imperversa la produzione italiana di vino. Previsione in parte scontata, visto che l’annata 2002 era stata una delle più magre nella storia e sicuramente la più scarsa dell’ultimo trentennio. Per quest’anno è difficile stabilire quanto prodotto in più entrerà nelle cantine, perché come al solito saranno le condizioni meterologiche di fine luglio e di agosto a definire gli esiti della vendemmia. “ In realtà nulla è ancora compromesso - spiega Ezio Rivella, presidente dell’Unione Italiana Vini - il caldo e l’assenza di precipitazioni hanno accelerato la maturazione delle uve e ridotto localmente la grandezza dei grappoli, che potrebbero però recuperare peso se nelle prossime settimane intervenissero le tanto attese piogge”. Pur considerando la forte incognita delle condizioni meteo estive, l’Ismea e Unione Italiana Vini hanno avviato il monitoraggio dei vigneti. Una prima valutazione, al 15 luglio, lascia prevedere per il 2003 una produzione di vino intorno ai 50 milioni di ettolitri, in netta crescita rispetto ai 44,6 milioni del 2002, ma comunque non abbondante (la produzione media delle ultime 10 vendemmie è di 55,3 milioni di ettolitri). E, restando nel mondo del vino, c’è il Vinitaly di Verona in testa alla classifica degli eventi del buon bere più amati. A dirlo è un sondaggio di www.winenews.it, il sito d’informazione sul vino. A fronte del moltiplicarsi di fiere, eventi e sagre dedicate al vino il 36,2% delle risposte indica la storica manifestazione di Veronafiere come la preferita, seguita (30,3%) da Cantine Aperte, evento organizzato dal Movimento Turismo del Vino, che si tiene in maggio. Molto gettonati, soprattutto tra gli operatori, il Salone del Vino di Torino (12%, elogiato per l’ottima logistica e l’interesse di convegni e seminari) ed il Merano Wine Festival (9%, per la serietà dell’organizzazione e perché sono presenti le aziende “top” dell’enologia italiana). Nell’alta classifica anche il Salone del Gusto, evento biennale di Slow Food a Torino, in cui al vino viene concesso un ampio spazio.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su