02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Stampa

“La burocrazia stringe il cappio intorno alle aziende vinicole” Coldiretti, polemica con la Ue ... “Le novità sui documenti di accompagnamento dei prodotti vitivinicoli Ue, in vigore dal primo gennaio, appesantiscono il già grave carico burocratico nei confronti delle imprese vitivinicole contribuendo ad inutili perdite di tempo e quindi aggiungendo ulteriori costi di gestione, rischiando di soffocare il comparto”. Lo dicono i dirigenti della Coldiretti dopo l’entrata in vigore del codice della denominazione del registro europeo (e-Bacchaus). Per Roberto Moncalvo e Bruno Rivarossa (presidente e direttore Coldiretti piemontese) “questo rappresenta l’ennesimo fardello legato all’obbligo per le imprese di dover compilare carta per indicare dati che nulla aggiungono alla sicurezza per il consumatore e nulla offrono in termini di valorizzazione del vino”. Incalza Roberto Cabiale, presidente di Coldiretti Asti: “La richiesta di integrare i documenti cli trasporto, per ogni tipo di vendita, aggiunge solo una inutile sequela di dati non utili a nessuno”. Per Coldiretti occorre invece tutelare il vino dalle numerose vicende di plagio o taroccature, a tutela di imprese e consumatori.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Pubblicato su

Altri articoli