02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Stampa

I segnali incoraggianti
pronti per Vinitaly 2015 ... Un Vinitaly fortemente proiettato al business, all’incontro con delegazioni e missioni commerciali provenienti sia dai mercati maturi, sia da aree in forte potenziale di sviluppo, con un calendario di incontri “b2b”, seminari e degustazioni professionali nel tentativo di dare risposte concrete per le strategie commerciali del settore enologica. E’ questa la carta d’identità del 49° Salone internazionale del vino, in programma a Verona dal 22 al 25 marzo.
Per quattro giorni, oltre centomila metri quadrati di area espositiva accoglieranno 4300 stand e 150mila visitatori, 50mila dei quali in arrivo dall’estero. Il clima della vigilia è positivo, se è vero che è proprio il settore vitivinicolo a trainare il comparto agroalimentare italiano, in particolare nell’export: con un fatturato di 5,1 miliardi di euro in aumento dell’1,4% sul 2013, anche nel 2014 il vino italiano ha continuato ad avanzare sui mercati esteri. Una crescita trainata dagli spumanti, che hanno chiuso l’anno con un incremento di oltre il 14% degli introiti oltre frontiera.
Segnali incoraggianti, ai quali i produttori e gli operatori professionali cercheranno di dare una conferma durante i quattro giorni di Vinitaly, tra grandi eventi, degustazioni tecniche, contrattazioni, conferenze, forum e seminari che affrontano i temi dell’attualità, facendo emergere le sfide e le prospettive per il futuro. Sabato 21, alla vigilia dell’inaugurazione, andrà in scena Opera Wine, con la degustazione dei 100 migliori vini d’Italia selezionati da Wine Spectator.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Pubblicato su

Altri articoli