02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Stampa

Il Chianti vola a Shanghai con 200 etichette ... Un mega stand per 200 etichette. Dopo il successo registrato con il tour in America Latina, il Consorzio del Vino Chianti vola per la prima volta a Shanghai per partecipare alla fiera “Prowine Shanghai 2016”, in programma da oggi al 9 novembre. Ospiti dell’evento cinese 34 aziende associate che presenteranno i loro prodotti agli operatori dell’Estremo oriente. A essere protagoniste saranno le 200 etichette in assaggio, divise tra le varie categorie di produzione (annata, Superiore, Riserva e Vin Santo). La tappa di Shanghai per il Consorzio Vino Chianti fa parte di un progetto Ocm, all’interno del quale sono previste anche altre tappe asiatiche nel 2017: Seoul, Singapore e Hong Kong. L’ultimo giorno della fiera verrà svolto anche un seminario professionale per fare un bilancio dell’annata 2015, poi spazio a una degustazione “alla cieca” di sei diversi campioni, di altrettante aziende diverse. Secondo Denis Pantini, responsabile Wine Monitor, l’Osservatorio del Vino di Nomisma nel corso di un decennio, l’import di vino nel continente asiatico è passato da 1,6 a 6,1 miliardi di dollari, arrivando così a pesare per il 17% sulle importazioni mondiali. Di questi 6,1 miliardi quasi l’80 per cento fa riferimento a Giappone e Cina. Con oltre 21 milioni di ettolitri, la Cina rappresenta uno dei primi mercati al mondo per consumi di vino con un incremento fra il 2014 e il 2015 del 10 per cento (+44,7% rispetto al 2010). Oggi rappresenta circa l’11 per cento del consumo mondiale (dati Wine Monitor).

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli