02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Le Ragnaie, Toscana Igt Rosso Troncone 2018

Vendemmia: 2018
Uvaggio: Sangiovese
Bottiglie prodotte: 29.600
Prezzo allo scaffale: € 18,00
Proprietà: Riccardo Campinoti
Enologo: Maurizio Castelli, Riccardo Campinoti
Territorio: Montalcino

15,50 ettari di vigneto coltivato a biologico, per una produzione media di 80.000 bottiglie sono i numeri della cantina condotta da Riccardo Campinoti, probabilmente uno dei produttori più attenti a declinare con personalità le varie “facce” del Sangiovese di Montalcino. Già perché in questo caso si può parlare veramente di differenti anime del vitigno re della Toscana, colte in tre luoghi decisamente diversi: Ragnaie, posto vicino alla cantina (nei pressi del Passo del Lume Spento), Fornace (che si trova a Loreto di Castelnuovo dell’Abate, settore sud-est) e Petroso (sul limite ovest del colle dove sorge Montalcino). Tre differenti terroir uniti da un minimo comune denominatore, che è poi la cifra stilistica aziendale: finezza e levità. Le Ragnaie, storicamente, produce due Brunello Cru (più il recente Casanovina Montosoli): il Fornace e il Ragnaie V.V., a cui si aggiungono oltre al Rosso di Montalcino e al Brunello “base”, anche un Igt bianco (da Trebbiano e Malvasia) e il “Troncone”, anch’esso Sangiovese in purezza maturato in legno grande, ed oggetto del nostro assaggio. Il nome è una dedica al nonno, così chiamato per la sua stazza, mentre le uve provengono dal vigneto più alto, al Passo del Lume Spento. Le condizioni pedoclimatiche e la vinificazione lo trasformano in un vino dalla beva compulsiva: fruttato e minerale, freschissimo in gola, dolcemente pepato nel finale, con quella lieve aderenza che richiama altri sorsi.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli