02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Leone de Castris, Doc Salice Salentino Rosso Donna Lisa Riserva 2016

Vendemmia: 2016
Uvaggio: Negroamaro, Malvasia Nera
Bottiglie prodotte: 40.000
Prezzo allo scaffale: € 29,00
Proprietà: famiglia Leone de Castris
Enologo: Andrea Esposito, Riccardo Cotarella
Territorio: Salento

Il Salice Salentino Donna Lisa Riserva 2016, ottenuto da vitigni di settanta anni di età coltivati ad alberello, è dedicato a Maria Luisa (Donna Lisa) de Castris, moglie di Piero Leone Plantera (matrimonio avvenuto nel 1925, anno di nascita del marchio Leone de Castris) e discendente di Oronzo Arcangelo dei Conti di Lemos, che nel 1665 fondò la cantina. Rosso potente sin dai profumi, segnati da una grande espressività fruttata, non senza accenni di spezie e cioccolato, è maturato in barrique per 18 mesi e propone una progressione gustativa poderosa con articolazione tannica fitta e serrata, solido sviluppo gustativo e finale ampio e dai ritorni tostati. Realtà senz’altro di riferimento nel panorama enoico pugliese, sia per storia che per tradizione produttiva, la Leone de Castris coltiva i suoi vigneti in varie tenute, dislocate nelle province di Lecce, Brindisi, Bari e Taranto, a Salice Salentino, Campi e Guagnano nel cuore del Salento. 300 gli ettari a vigneto allevati con varietà locali e internazionali, per una produzione di 2.500.000 bottiglie, declinate in un portafoglio etichette molto articolato, formato da oltre quaranta referenze. Sono vini, in generale, ben realizzati tecnicamente e dal tratto stilistico mediterraneo, che giocano su un’impostazione moderna in grado di mettere in campo da un lato vini più immediati e, dall’altro, prodotti più complessi e di buona longevità.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli