02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Libero

Il vino e i giovani da rieducare a Bacco. Da San Patrignano lo slogan: si beve con la testa ... L’Istat lancia l’allarme: aumenta il consumo di alcol tra i giovani. Mentre il consumomedio pro capite scende, è in salita quello fuori pasto per lo “sballo”, il cosiddetto fenomeno del binge drinking. Bere almeno cinque alcolici in meno di due ore e senza mangiar nulla è la moda del momento, secondo il rapporto Espad del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) di Pisa. Oltre otto milioni d’italiani abusano di alcolici e quasi 800mila sono ragazzi tra i 15 e i 19 anni. Ecco che il tempismo dell’Enoteca Italiana è perfetto con la nuova edizione del progetto educativo itinerante intitolato
“Vino e giovani”: una campagna di educazione alimentare e di comunicazione che fa tappa in Abruzzo per sensibilizzare le nuove generazioni a un consumo responsabile e consapevole di vino,
birra e altre bevande alcoliche. Risposta altrettanto tempistica è quella di San Patrignano che separa il concetto di dipendenza dall’alcol da quello del piacere di degustare il nettare di Bacco. Un rapporto visibile e tangibile al Vinitaly nello stand della comunità riminese, da anni produttrice di apprezzate etichette, dove il relitto di un’auto reduce da un incidente stradale causato da guida in stato di ebbrezza (scioccante!) sovrasta i pannelli con i numeri delle vittime dell’alcol. “Una fuga
di massa da se stessi e dalla realtà” è il motivo secondo Andrea Muccioli - responsabile di San Patrignano - per l’aumento di comportamenti a rischio tra i giovani. Ecco perché San Patrignano si
batte per una maggiore conoscenza e cultura del vino: diminuire il fenomeno del binge drinking. Un invito ai consumatori, ma anche agli stessi produttori. Perché l’educazione e la conoscenza
portano consapevolezza. E si comincia da qui: www.vinoegiovani.it.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli