02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Libero

Turisti per caso ... Italia che (non) va... Il 25 aprile Oscar Farinetti ha inaugurato il suo nuovo supermercato di lusso, Eataly, a Genova e poi è salpato a bordo della goletta dei desideri capitanata da Giovani Soldini, cognome che piace molto all’armatore. Vanno alla ricerca del marino: il vento
che asciuga i prosciutti e rende unico il made in Italy enogastronomico. Operazione cultural (poco)
commerciale (molto). La barca sarà un pensatoio, per migliorare l’Italia, su sette idee che sono la sagra dell’ovvio e in quattro tappe giungerà il 2 giugno a New York (altra città Eataly) per consegnare al nostro ambasciatore il verbo. A meditare saranno, tra gli altri, Baricco, la Costa,
Odifreddi, Scurati, Illy. Bella gente radical chic che non ha né il problema dell’inflazione che sale, né quello dei consumi che precipitano mettendo in crisi l’enogastronomia. Ma chissenefrega.
Ognuno è libero di farsi pubblicità come gli pare e di bere cosa gli pare. Un po’ meno di darla a
bere. In questo equipaggio c’è anche un signore che per l’Italia avrebbe molto da fare. È Matteo
Marzotto, figlio di tanta dinastia che abitualmente veste (Marzotto), ma che ha anche vini, acque minerali e molto altro. Al Vinitaly i ministri Romano (agricolo) e Brambilla (turismo) hanno detto ai quattro venti, marino compreso, che il legame tra enogastronomia e arte è la chiave del successo dell’Italia turistica. Ne abbiamo tanto bisogno. Si dà il caso che Marzotto sia presidente dell’Ente nazionale per il turismo. Di tutto il turismo e di tutti gli operatori. Forse se ha delle idee potrebbe darsi da fare a Roma invece che per mare. Visto che s’imbarca sul pensatoio mica come turista per caso, ma perché “Amo l’Italia, sono stufo del “piove governo ladro” e perché gli italiani sono migliori di come riescono a rappresentarsi (e di come sono rappresentati)”. Appunto.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli