02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Libero

Mezzogiorno Volano Primitivo e Aglianico ... L’annata 2011 dovrebbe permettere ai vignaioli del sud di portare a casa risultati qualitativi meno contraddittori che nel resto d’Italia. In Puglia “è stata una bellissima vendemmia - spiega Piernicola De Castris, alla guida dell’azienda di famiglia - con la quantità però in flessione del 10/15%”. In Irpinia, si calcola, in generale, “un ritardo di una settimana nella vendemmia - dice Antonio Capaldo, presidente dei Feudi di San Gregorio - la qualità però è molto buona. Quantità in calo, nell’ordine del 30/40% in meno”. “Una vendemmia più che buona - spiega Piero Mastroberardino, patron dell’azienda campana - con rese però in calo attorno al 7/8%. Siamo molto soddisfatti, potrebbe essere una vendemmia di ottima qualità”. Più prudente Alberto Tasca, della storica azienda siciliana di Regaleali che spiega: “Non abbiamo ancora finito la nostra vendemmia, per adesso l’’unico dato certo è un calo quantitativo nell’ordine del 10-15%”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli