02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Libero

Sondaggio Winenews Vinitaly ... Alto Adige terra dei desideri per gli amanti del buon bere ... Se è vero che di questi tempi sognare non costa nulla, spinti dalla passione per i grandi vini e fantasticando sulle mete di viaggio, nell’Italia dei mille luoghi di Bacco, è lunga e variegata la lista dei territori che gli amanti del buon bere vorrebbero visitare, tra quelli più celebri e famosi, ma anche quei territori protagonisti, in tempi più recenti, di una vera e propria rinascita cultural-enologica. Ma, secondo un sondaggio di Winenews e Vinitaly (Vinitaly), appuntamento enologico di livello internazionale, a cui hanno risposto 1.078 enonauti, appassionati già fidelizzati al mondo del vino e del web, uno su tutti è il “terroir dei desideri”: l’Alto Adige, patria bianchista per eccellenza del vino italiano, dove il 17% degli enoappassionati vorrebbe andare almeno una volta nella vita. Al secondo posto, il Collio, l’Etna e la Franciacorta (11%), seguiti dai distretti del Chianti Classico, delle Langhe e di Montalcino (9%), da Montepulciano e dalla Valpolicella (5%), da Bolgheri e Conegliano e Valdobbiadene (4%). Sogni a parte, nel 2012, con la crisi economica che farà sentire i suoi effetti anche sulle prossime vacanze estive, più brevi e con le gite fuori porta e di territorio a farla da padrone, e quasi la metà degli italiani che rispetto al 2011, secondo il Codacons, non andrà in villeggiatura, come conferma anche il sondaggio Winenews-Vinitaly, l’86% degli enonauti nei prossimi mesi sceglierà come meta preferita i territori del vino del Belpaese, primi fra tutti il Piemonte e la Toscana (21%), il cui fascino ed allure sono davvero intramontabili, seguiti dal Trentino Alto Adige (14%), perfetta location per chi ama grandi bollicine, vini di nicchia e temperature fresche e piacevoli, dal Veneto (8%) con i suoi rossi, bianchi e bollicine, e dalla solare Sicilia (6%). Anche se più della metà degli amanti del buon bere vi trascorrerà un solo weekend (55%), mentre il 28% avrà a disposizione una settimana, magari per visitare più territori in una volta, anche approfittando delle vacanze al mare o in montagna, un giorno il 6%, e solo il 4% riuscirà a dedicare più di una settimana alla scoperta dei luoghi dove nascono i propri vini preferiti. Cosa amano fare i wine lovers in cantina? Prima di tutto le classiche degustazioni (72%), quindi, incontrare il produttore (64%), fare shopping di bottiglie (56%), con la vendita diretta sempre più amata, e le visite guidate (55%), ma anche assaggiare prodotti tipici (33%), assistere a spettacoli e concerti (13%), ammirare mostre (9%) ed avere la possibilità di cimentarsi in corsi di degustazione (5%) o di cucina (4%).

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli