02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Lucchetti, Doc Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Birbacciò 2021

Vendemmia: 2021
Uvaggio: Verdicchio
Bottiglie prodotte: 40.000
Prezzo allo scaffale: € 8,50
Proprietà: famiglia Lucchetti
Enologo: Alberto Mazzoni
Territorio: Castelli di Jesi

Birbacciò è un ricordo dedicato a nonno Armando, che passava le giornate in vigna coi nipoti, chiamandoli “birbaccioni” in dialetto marchigiano. Gli occhi vivaci Paolo oggi li ha ancora - come pure la lingua sciolta, social compresi - quando racconta dell’azienda ereditata da lui e Loretta proprio dal nonno, insieme a tutti i suoi saperi e alla passione per i vitigni autoctoni della Lacrima e del Verdicchio. L’acquisto della terra risale al 1966, la prima bottiglia prodotta al 1991: oggi l’azienda conta su 38 ettari di vigneto, convertito a biologico a partire dal 2016. Quattro sono le etichette dedicate al rosso di Morro d’Alba (compreso uno spumante Brut Rosé), due invece le versioni di Verdicchio: il Vigna Vittoria, vinificata in cemento a partire da antichi cloni del vitigno, e - appunto - il Birbacciò, interpretazione più fresca, da sola sosta in acciaio. L’annata 2021 non è stata facile: regolare nella fase primaverile, ha dovuto fare poi i conti con siccità e forti venti di scirocco, che hanno abbassato la produzione ma anche il livello di acidità dei grappoli, soprattutto a carico dell’acido malico. Il Birbacciò ne ha sicuramente risentito - rispetto agli anni precedenti - in termine di croccantezza e vivacità (a proposito di birbaccioni), ma sono rimasti riconoscibili tutti i tratti suoi tipici: dalla mandorla bianca agli agrumi, dalla polpa di pera, pesca e melone bianco, alle note minerali del sorso chiaro.

(ns)

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli