02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Luigi Voghera, Docg Barbaresco Cottà 2017

Vendemmia: 2017
Uvaggio: Nebbiolo
Bottiglie prodotte: 18.000
Prezzo allo scaffale: € 30,00
Proprietà: famiglia Voghera
Enologo: Livio Voghera
Territorio: Barbaresco

Possiede profumi di piccoli frutti rossi, viola, sottobosco e spezie il Barbaresco Cottà 2017 di Luigi Voghera, invecchiato due anni in legno, che propone una progressione gustativa altrettanto centrata, morbida e al tempo stesso tonica, con tannini smussati e sviluppo ampio e solido, dal finale che ripropone ancora toni dolci, aromaticamente fruttati e speziati. La cantina con sede a Neive, conta attualmente su 22 ettari a vigneto dove si producono i vini classici della zona dai Barbaresco, ottenuti a partire dalle uve di alcuni tra i Cru significativi dell’areale, alla Barbera e al Dolcetto, che arrivano dal vigneto Basarin, per arrivare al Moscato e ai Langhe Arneis e Favorita, che contribuiscono al portafoglio etichette sul versante bianchista. La conduzione, come solitamente avviene in queste realtà a stretto carattere familiare, è oggi in mano al figlio di Luigi Voghera, Livio e prosegue con confortante continuità l’attività paterna anche dal punto di vista stilistico, caratterizzato da un’espressività tendenzialmente tradizionale ma anche da una non secondaria presenza di elementi più accomodanti e carezzevoli nei propri vini che, benché affatto sgarbati, li rendono un po’ meno personali. Guardando al caso del Cru Cottà, posto al confine tra Neive e Barbaresco, la ricchezza e l’austerità tannica tipica di quel vigneto, emerge con leggibilità più sfumata che in altri casi.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli