02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Maso Martis, Doc Trento Brut Madame Martis Riserva 2008

Vendemmia: 2008
Uvaggio: Pinot Nero, Chardonnay e Pinot Meunier
Bottiglie prodotte: 300
Proprietà: Antonio Stelzer
Enologo: Matteo Ferrari
Territorio: Trento

Il Metodo Classico Madame Martis Riserva nasce (prima annata 1999) come un progetto ardito ed ambizioso, fondando la sua particolarità su una permanenza sui lieviti lunghissima e sul privilegiare varietà, Pinot Nero e, soprattutto, Pinot Meunier, in quei tempi tendenzialmente “succubi” dello Chardonnay. La versione 2008 - uscita in 300 magnum, da uve Pinot Nero, Pinot Meunier e Chardonnay (quest’ultimo maturato in barrique fino alla rifermentazione in bottiglia), ha passato 9 anni sur lie. I suoi profumi mettono assieme ricordi di cedro candito, frutta gialla matura, crema pasticcera e fragranza di pane tostato. Un’acidità dolcissima scandisce un sorso pieno e succoso di bella continuità al palato, che si chiude su note saline e iodate. Maso Martis è senz’altro un’altra perla della spumantistica di montagna trentina che, a dispetto delle sue dimensioni aziendali ridotte - 12 ettari di vigneto coltivati a biologico per un totale di 65.000 bottiglie annue - ha saputo conquistarsi in poco più di trenta anni (la cantina è nata nel 1990) uno posto ai vertici nella produzione delle bollicine della Regione alpina. Siamo a Martignano, a 450 metri sul livello del mare, ai piedi del Monte Calisio, roccia che sovrasta la città di Trento. È qui che la famiglia Stelzer ha realizzato il proprio progetto enologico squisitamente familiare e dal respiro artigianale, guardando alla biodiversità e al rispetto del territorio.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli