02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Massimago, Docg Amarone della Valpolicella SVM400 2016

Vendemmia: 2016
Uvaggio: Corvina, Corvinone, Rondinella
Bottiglie prodotte: 1.233
Prezzo allo scaffale: € 95,00
Proprietà: Camilla Rossi Chauvenet
Enologo: Valentino Ciarla
Territorio: Valpolicella

Libertà d’azione: questo il segreto di Camilla Rossi Chauvenet. Senza tradizione sulle spalle ha cominciato nel 2003 a produrre vini Valpolicella nella Valle di Mezzane “senza nessuno che le facesse da mentore”, lamenta. E ora il suo produrre sui 12 ettari di vigna della famiglia, sui 30 totali, in un corpo unico, ha la compiutezza della frammentazione. Detta così sembra un paradosso e invece con il progetto decennale “Selezione di Parcelle”, affiancata da bravi consulenti, ha individuato le caratteristiche di 14 particelle e ne ha vinificato le uve separatamente. Le microvinificazioni hanno permesso di capire l’espressività di ognuna “creando con un sapiente assemblaggio dei vini corali e anche un ‘solista’: l’Amarone SVM400”, racconta. La sigla sta per “Selezione Vigneto Macìe” e il numero per l’altitudine, il più alto sul crinale nell’anfiteatro di vigne e olivi che quasi abbraccia il corpo aziendale. Necessità e lungimiranza del progetto stanno nella grande variabilità dei terreni della tenuta, che emerge risalendo verso il costone ai piedi del quale, ben inserito nel contesto, è il fruttaio. SVM400 “si è distinto per la sua audacia” racconta l’enologo Valentino Ciarla “grazie al suolo calcareo e all’esposizione ottimale”. Al naso la 2016 “mixa” le note di frutta e confettura con le spezie. Avvolgente al palato è succoso, di bell’equilibrio tra corpo e acidità. Persistente.

(Clementina Palese)

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli