02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Mesa, Doc Vermentino di Sardegna Opale 2020

Vendemmia: 2020
Uvaggio: Vermentino
Bottiglie prodotte: 16.000
Prezzo allo scaffale: € 21,00
Proprietà: Gruppo Santa Margherita
Enologo: Stefano Cova
Territorio: Sardegna

Il Vermentino di Sardegna Opale 2020, affinato sui lieviti per almeno due mesi in cemento, è un vino dal profilo stilistico moderno e accattivante, che sfrutta a pieno le potenzialità del re dei vitigni a bacca bianca dell’isola. Ampio e opulento al naso, dove si distinguono, oltre ad un rigoglioso fruttato bianco, note floreali e di erbe aromatiche mediterranee, che virano poi decisamente verso rimandi salmastri. In bocca, il sorso parte caldo e succoso, per poi svilupparsi con maggiore ritmo, grazie ad una bella nota sapida, quasi salata, che lo sostiene fino ad un finale in crescendo. Mesa è dal 2017 la dependance sarda del gruppo Santa Margherita, il colosso del vino che controlla vigne e cantine in Lombardia, Veneto, Alto Adige, Sicilia e Toscana. Siamo nell’areale sud-ovest dell’isola e precisamente nel Sulcis Iglesiente, terra ormai unanimemente identificata come il “regno” del Carignano. L’azienda, fondata dal pubblicitario Gavino Sanna nel 2004, conta attualmente su 73 ettari di vigneto da cui sono prodotte 650.000 bottiglie all’anno. I vitigni principali dell’azienda sono in prevalenza quelli che costituiscono il “nocciolo duro” dell’ampelogafia dell’isola e quindi, accanto al Carignano, c’è il Cannonau e il Vermentino, anche se non mancano alcune varietà internazionali, che alimentano un portafoglio etichette modellato sulle diverse esposizioni dei vigneti e dell’età delle piante.

(are)

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli