02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Moët & Chandon, Aoc Champagne Extra Brut Grand Vintage 2015

Vendemmia: 2015
Uvaggio: Pinot Noir, Chardonnay, Meunier
Prezzo allo scaffale: € 75,00
Azienda: Champagne Moët & Chandon
Proprietà: LVMH
Enologo: Benoit Gouez
Territorio: Champagne

La prima degustazione ufficiale del Grand Vintage annata 2015 si è tenuta al Caveau Napoleon, nelle cantine della Maison Moët & Chandon che corrono per 28 km sotto Epernay, a partire dalla nota Avenue de Champagne. Con il 2015 la Maison vanta il suo il 76esimo Grand Vintage, la cui prima annata risale al 1921. Una storicità invidiabile che permette agli enologi guidati dallo Chef de Caves Benoit Gouez di tracciare l’andamento delle vendemmie, potendo trarre indicazioni sul potenziale di evoluzione degli Champagne. L’anno 2015 è stato caratterizzato da un clima estremo: un inverno mite si è trasformato in una calda primavera, seguita da un’estate secca dal caldo record, un po’ come nel 2003, con una vendemmia iniziata il 7 settembre. Dall’assaggio dei vins clair è emerso subito il potenziale dato dalla maturità del frutto, caratteristica tipica del Grand Vintage. Uno champagne solare sin dalle prime note, con biscotti all’orzo e strudel di mele, e una freschezza di arancia bionda che ritorna al palato insieme alla sua buccia, come un elemento stimolante sul finale, che non è dato dall’acidità ma da un lieve e fascinoso tocco amaricante a dare elegante persistenza. Oggi Benoit Gouez è molto interessato ad esplorare l’elemento di “amertume” dello Champagne, un tocco gourmand che permette di andare oltre la dolcezza, che ha caratterizzato il passato, e l’acidità, che ha caratterizzato gli anni ‘90.

(Chiara Giovoni)

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli