02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Moncaro, Docg Rosso Conero Nerone Riserva 2012

Vendemmia: 2012
Uvaggio: Montepulciano
Bottiglie prodotte: 7.000
Prezzo allo scaffale: € 30,00
Proprietà: Cooperativa di Soci Produttori
Enologo: Riccardo Cotarella, Giuliano D'Ignazi
Territorio: Conero

Montepulciano, Sangiovese, Verdicchio e Pecorino, queste sono le varietà che compongono la maggior parte delle etichette della più grande cooperativa viticola delle Marche (1.200 ettari per 7.500.000 bottiglie di produzione complessiva). Nata agli inizi degli anni Sessanta del Novecento, la cantina cooperativa Moncaro è conosciuta per la qualità dei sui vini e per l’attaccamento, appunto, alle proprie radici territoriali. I terreni e le cantine si trovano a Montecarotto, Camerano (sul Monte Conero) e Acquaviva (nel Piceno), abbracciando le tre denominazioni più importanti del panorama enoico marchigiano: Castello di Jesi, Conero e Piceno. Lo stile aziendale è moderno, orientato ai mercati internazionali e quindi bisognoso di affidabilità, profili gustativi puliti e rotondi che privilegino la dimensione fruttata nei bianchi e tannini levigati e morbidi per i rossi. Una cifra, tuttavia, che, specialmente nelle etichette apicali del portafoglio prodotti di Moncaro, non disdegna anche una buona coerenza territoriale e un pizzico di carattere. Fa parte di questo gruppo, il Conero Nerone Riserva 2012. Un rosso generoso che si mostra seducente fin dall’impatto olfattivo, dove un fruttato ricco e rigoglioso ben si amalgama ad una opulenta speziatura e a cenni di vaniglia e cioccolato. In bocca, il vino attacca morbido per poi svilupparsi largo e intenso con finale dolce e profondo.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

TAG: CONERO, MONCARO

Altri articoli