02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Monte del Frà, Doc Custoza Superiore Cà del Magro 2019

Vendemmia: 2019
Uvaggio: Garganega, Trebbiano Toscano, Cortese, Incrocio Manzoni
Bottiglie prodotte: 60.000
Prezzo allo scaffale: € 14,00
Proprietà: famiglia Bonomo
Enologo: Claudio Bonomo
Territorio: Custoza

Monte del Frà è soprattutto un racconto di famiglia: Massimo Bonomo affitta i primi vigneti nel 1958, e la terza generazione si confronta adesso con più di 202 ettari, dedicati ad uve autoctone dei territori a sud-est dell’entroterra del Lago di Garda: il nucleo principale è ancora quello d’origine, tra le colline di Custoza; si attraversa poi il Lugana, per giungere dal lato opposto fino al cuore della Valpolicella Classica, con la Tenuta Lena di Mezzo e la nuova struttura di San Pietro in Cariano. Alla produzione storica dei vini Bardolino, Bardolino Chiaretto, Lugana, Soave Classico, e Custoza - come il “Superiore” Cà del Magro, che oggi raccontiamo - si è così affiancata quella dei Corvina, Valpolicella Classico e Superiore, Ripasso, Amarone e Recioto. A far da filo conduttore ad un progetto articolato, una gestione coerente, che alla sensibilità per il contesto affianca la scrupolosa osservazione dei dettami della produzione integrata, ed il ricorso ad efficaci soluzioni di connubio tra alta qualità e sostenibilità. Il Cà del Magro, che deve il nome alla produttività limitata della vigna storica, è il vino più complesso della sua linea, dalle sfumature oro, alle note che al naso si susseguono e combinano: subito mela matura e albicocca, ma anche timo, fiori di acacia e gelsomino, toni speziati di zenzero. Il palato vivace è un equilibrio di mineralità e nerbo acido. Eleganza ed armonia.

(Cecilia Pianigiani)

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli