02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Mosnel, Docg Franciacorta Pas Dosé

Uvaggio: Chardonnay, Pinot Bianco e Pinot Nero
Bottiglie prodotte: 16.000
Prezzo allo scaffale: € 25,00
Proprietà: Emanuela Barboglio e figli
Enologo: Flavio Polenghi
Territorio: Franciacorta

Servono almeno 30 mesi sui lieviti perché questa Cuvée a base di Chardonnay, Pinot Bianco e Pinot Nero possa diventare il Pas Dosé a marchio Il Mosnel, una delle più interessanti realtà franciacortine, che specie, in epoca recente, ha davvero assunto un ruolo non secondario, dimostrandosi capace di essere saldamente fra le “Maison” di riferimento del territorio. Nel calice il vino è giallo brillante dalle sfumature oro e dal perlage fine e persistente. Il profilo aromatico, invece, è contraddistinto da fragranza e vivacità, che sanno di cedro e pesca bianca, erbe di campo e limone. In bocca, il vino possiede sorso asciutto, sapido e affilato, dinamico e ritmato, con un finale profondo e quasi sferzante, di nuovo su toni agrumati. Il Mosnel nasce a Camignone, intorno ad una residenza con cantine cinquecentesche che ne testimonia la storia. L’impianto dei primi vigneti specializzati arriva nel 1968, con la costituzione della Doc Franciacorta, grazie all’intuito di Emanuela Barboglio, donna pioniera nell’areale dove nascono alcune delle bollicine più importanti d’Italia. Oggi la conduzione dell’azienda è in mano ai suoi figli: Giulio, a capo della parte tecnica e Lucia Barzanò, impegnata nel settore marketing e comunicazione. L’impresa, intanto, ha a disposizione un parco vigneti di 41 ettari coltivati a biologico in un corpo unico intorno attorno alla cantina, da cui escono 250.000 bottiglie all’anno.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli