02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
RUMORS WINENEWS

Non solo Brunello di Montalcino, non solo Italia: Epi punta ad un polo del lusso enoico mondiale

Il gruppo della famiglia Descours (che già possiede Biondi Santi, Piper-Heidsieck e Charles Heidsieck) guarda ai territori top del mondo
BIONDI SANTI, EPI, Mondo
Christopher Descours, alla guida del gruppo Epi

Non solo Brunello di Montalcino, non solo Italia: il gruppo Epi della famiglia francese Descours, tra le più ricche di Francia, che ha rilevato nel 2017 la cantina icona del Brunello, la Tenuta Greppo di Biondi Santi che nell’Ottocento ha inventato uno dei vini più importanti del mondo (e che già possiede altri prestigiosi brand enoici come gli Champagne Piper-Heidsieck e Charles Heidsieck e Chateau La Verriere, nella Valle del Rodano), punta a crescere ancora. Da rumors di WineNews, il gruppo starebbe guardando con concreto interesse a nuove acquisizioni al di fuori della Francia, con lo sguardo puntato su tutti i territori più importanti del mondo e su realtà di grande prestigio per costituire un vero e proprio gruppo mondiale del lusso enoico. Un percorso importante, e suo modo naturale, soprattutto dopo l’acquisizione di una delle aziende più prestigiose del vino italiano, “culla” del Brunello di Montalcino nato dallo spirito pionieristico di Tancredi Biondi Santi, con la famiglia che in azienda, che ha da pochi giorni un nuovo amministratore delegato, Giampiero Bertolini, è presente in continuità con Tancredi e Jacopo Biondi Santi, nipote e figlio d Franco Biondi Santi, il compianto “custode” del Brunello.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli