02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Panorama

Cibo e Hi-tech. Il vino conquista il cinema: una bottiglia da Oscar ... Sean Connery e Hugh Grant in un film sul Barolo. Cd, siti e videogame con protagonista bianchi e rossi. E milioni di Euro per celebrare l’eno-gastronomia. Lo scenario sarà quello raffinato e un po’ fané di Villa Carlotta, a Belgirate, sul lago Maggiore. Qui, tra atmosfere gozzaniane e arditi progetti hi-tech, verrà presentata un’accoppiata davvero sorprendente: quella tra cinema e vino. La casa di produzione Eagle pictures infatti annuncerà un investimento di venti milioni di dollari (quasi ventidue milioni di Euro) in un progetto ambizioso e articolato che, con la complicità dell’Enoteca del Piemonte, prevede un film con due superstar come Hugh Grant e Sean Connery, un documentario, un cd rom, un sito internet, un libro di ricette e un ciclo di promozioni agroalimentari. Certo, il vino e in particolare tutti i rossi più corposi, sono il tormentone onnipresente della cibomania di questi anni, ma è la prima volta che uno sfizio enologico diventa espressione artistica (e business multimediale). E ci si chiede che cosa combineranno sul set piemontese, nella strategica, zona del Barolo, Grant e Connery quando cominceranno a girare tra pochi mesi Vino, patate e mele rosse tratto dal romanzo di Joanne Harris, quella per intenderci di Chocolat. Intanto Giampaolo Sodano, patron della Eagle pictures, che sie è innamorato del libro della Harris durante un viaggio in Messico, spiega la sua strategia di lungo respiro: “Il film è soltanto una parte di un progetto assai più vasto che vede anche i nuovi sistemi di comunicazione al servizio dello stile di vita. Nel corso del 2002 racconteremo il vino attraverso le più avanzate tecnologie multimediali, Cd rom, telefonini Umts e videogame inclusi”. L’obiettivo è conquistare il pubblico dei più giovani, già affascinati dallo slow food, dall’alta gastronomia e dal turismo della buona tavola e del buon bere. “Il vino non è solo una bevanda carica di storia, è anche uno strumento di relazioni sociali”. Chiosa Pier Domenico Garrone, presidente dell’Enoteca del Piemonte, che sta preparando proprio a Villa Carlotta una convenzion di quattro giorni (dal 17 al 20 gennaio) sulle nuove mode e gli stili del vino.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli