02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Panorama

Storie di vino. L’altoatesino mette di buonumore. Quando mi hanno chiesto quale vino bianco preferissi per una cena di festeggiamento familiare, ho scelto il Sauvignon Sanct Valentin 2004 della Cantina produttori di San Michele Appiano, provincia di Bolzano. E’ un vino che mette di buonumore: colore intrigante, magnifico profumo, sapore tra i migliori offerti da questo vitigno. Ottimo il rapporto tra la qualità e il prezzo: 17 euro in enoteca. Se il Sauvignon è il fiore all’occhiello di questa curata casa altoatesina, è difficile trovare un Pinot bianco così buono come il Sanct Valentin del 2003. Un’indiscussa sensibilità enologica ha valorizzato un vitigno di base costretto altrove a subire lavorazioni banali. C’è l’intervento della barrique, ma è fatto in punta di piedi: giusto un magistrale tocco di pennello. Gli amanti del Traminer troveranno nel Sanct Valentin 2004 un prodotto equilibrato e profumato, senza gli eccessi aromatici che allontanano qualche volta da questo magnifico vino molti consumatori. Il Pinot grigio riporta i meno giovani alla nostalgia di una moda ingiustamente dimenticata. Lo Chardonnay è degno dei confratelli. Ottimo per l’intera gamma il rapporto tra la qualità elevata e un prezzo che si aggira sui 17 euro in enoteca. I produttori di San Michele Appiano confermano il momento felice che porta l’enologia altoatesina nel gruppo nazionale di testa (arretrato del 20 novembre 2005).

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli