02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Panorama

Bianchi friulani profumati e musicali ... La famiglia Pecorari festeggia quest’anno il 103° anniversario del primo vino prodotto. La Longevità aziendale non è automaticamente sinonimo di qualità, ma qui siamo davvero dinanzi all’eccellenza su tutta la Linea. Ho scelto perciò Lis Nens (San Lorenzo, tra La SLovenia e L‘Isonzo, in Friuli), per abbinarlo ai costumi cinematografici del grande Umberto Tirelli esposti a Gorizia. Il prezioso Tal Lùc (Verduzzo 95 per cento e Riesling) è uno dei passiti più deliziosamente equilibrati che abbia assaggiato. Al secondo posto collocherei alla pari due vini magnifici come il Picol (un Sauvignon Blanc in purezza, profumato e musicale) e il Fiore di Campo (un superbo Tocai ingentilito da uno spruzzo Sauvignon e di Riesling). Il Lis presenta un accordo pieno tra tre voci bianche diverse: Sauvignon, Pinot Grigio e Chardonnay. Molto equilibrato, a un prezzo corretto, lo Chardonnay in purezza Jurosa. Meno convincente appare il Confini 2007 (Traminer, Pinot Grigio e Riesling) con un eccesso di aroma - se posso permettermi - un filino sguaiato (lisneris@lisneris.it). In enoteca: Tal Lùc euro 57; Picol - Sauvignon euro 17,50/19; Fiore di Campo euro 14,50; Lis euro 29/30; Jurosa-Chardonnay euro 17,50/19; Confini euro 29/30.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli