02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Paolo Conterno, Docg Barolo Ginestra 2015

Vendemmia: 2015
Uvaggio: Nebbiolo
Bottiglie prodotte: 15.000
Prezzo allo scaffale: € 38,00
Proprietà: Giorgio Conterno
Enologo: Beppe Caviola
Territorio: Barolo

Monforte d’Alba è una classica terra di mezzo: all’ovest, i vini di Barolo sono più rotondi e morbidi e maturano più velocemente, al sud e all’est, i vini sono più intensi, fermi, potenti e persistenti. Si trovano qui, infatti, le due tipologie: più souplesse e grazia verso Barolo e La Morra, più austeri e rigorosi a Castiglione Faletto e Serralunga d’Alba. Una dicotomia che, in passato, era riflettuta nel prezzo. Il grande Nebbiolo di Monforte, a dire il vero, non era sempre ricercato: nel 1991 si acquistava il Nebbiolo da Barolo ad un prezzo soltanto il 10% più alto di quello del Dolcetto. Ma Giorgio Conterno, figlio di Paolo, non si è preoccupato mai di questo mercato: già i 1989 e 1990 erano richieste dalla grande enoteca di Giorgio Pinchiorri, la sua terra ha sempre attirato l’attenzione e interesse dei grandi nomi e Monforte d’Alba era giustamente ritenuto terra delle grandi Barbera d’Alba, diffusamente piantata in questa terra. Ma Ginestra, il sito delle vigne di questo vignaiolo, è da sempre stato rinomato per il Barolo che produce, e le fatiche di questo coltivatore e l’intuizione del suo enologo, Beppe Caviola, sono stati solo premiati nel nuovo millennio. Cure maniacale in vigna, affinamento lento nelle grandi botti di rovere, vini richiesti dappertutto per il loro temperamento, personalità, pienezza e razza. Un vero barolista che ha perdurato lungo la corsa e, inevitabilmente, ha vinto.

(Daniel Thomases)

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli