02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Penfolds, Grange Bin '95 2006

Vendemmia: 2006
Uvaggio: Shiraz, Cabernet
Prezzo allo scaffale: € 500,00
Proprietà: Treasury Wine Estates
Enologo: Peter Gago
Territorio: Coonawarra e Barossa Valley - Australia

L’azienda fu fondata nel 1844 da Christopher Rawson Penfold che acquistò i suoi primi 200 ettari a Magill, nel sud dell’Australia, cominciando a piantare viti di provenienza francese. Alla sua morte, vent’anni dopo, la conduzione dell’azienda passò alla moglie Mary che la gestì per altri 25 anni fino quasi alla fine dell’Ottocento. Oggi, Penfolds produce molte etichette (oltre 45) ottenute da 2 zone principali, Coonawarra e Barossa Valley, alcune delle quali possono essere considerate delle pietre miliari dell’enologia australiana. Il Grange, blend di Shiraz e Cabernet Sauvignon (di solito in percentuale minima), è, senza dubbio, il vino più importante. Nasce dall’intuito di Max Schubert, winemaker entrato in azienda come fattorino. Alla fine degli anni 1940, dopo un viaggio che lo portò a Bordeaux, produsse il Grange, il primo vino australiano capace di invecchiare, prima annata 1952, uscita come Grange Hermitage. Stroncato dalla critica, venne interrotta la sua produzione, che riprenderà solo nel 1960. Con il passare del tempo, e grazie ad un lavoro rigoroso di affinamento produttivo, il Grange è diventato uno dei vini più significativi del Nuovo mondo enoico. La versione 2006 possiede naso speziato, cannella, vaniglia e pepe nero, insieme a note di amaretto e liquirizia. Al palato è fresco, dalla struttura solida, e con sapori di cioccolato, frutta e con un tocco di mentolo nel finale.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli