02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2024

Pio Cesare, Doc Langhe Sauvignon Blanc 2022

Vendemmia: 2022
Uvaggio: Sauvignon
Bottiglie prodotte: 4.920
Prezzo allo scaffale: € 25,00
Proprietà: Federica Boffa Pio
Enologo: Paolo Fenocchio, famiglia Boffa Pio
Territorio: Langhe

Non solo i grandi rossi contraddistinguono la produzione enoica langarola. Pio Cesare, dall’inizio degli anni ’80 del secolo scorso, ha lavorato sulle varietà a bacca bianca, soprattutto internazionali, partendo dal “Piodilei”, Chardonnay in purezza. Agli inizi degli anni 2000 l’azienda pianta anche il Sauvignon, che per un primo tempo è entrato nell’uvaggio de “L’Altro” insieme allo Chardonnay, per poi intraprendere un percorso autonomo con il progetto del Langhe Sauvignon. Con la vendemmia 2022 è arrivato infatti il Sauvignon oggetto del nostro assaggio, ottenuto dai vigneti aziendali, posti sul versante settentrionale del “Bricco di Treiso” e da “Bossania” a Trezzo Tinella ad un’altitudine di circa 480 metri. Il vino è fermentato e affinato in parte in acciaio ed in parte in barrique (al 50% di legno nuovo), con il vino, successivamente, lasciato sui lieviti per circa 6 mesi. Il risultato è un bianco dai rimandi aromatici ai frutti tropicali, alle spezie e al burro, con tocchi di erbe aromatiche a rifinitura. In bocca il sorso è solido e strutturato, dallo sviluppo sapido e dal finale balsamico e ancora fruttato. Oggi, a guidare la cantina con sede ad Alba ci sono i discendenti diretti di Pio Boffa, il cugino Augusto, il nipote Cesare Benvenuto e la figlia Federica Rosy, che proseguono nella gestione dei 75 ettari a vigneto, da cui si ricava una produzione complessiva di 420.000 bottiglie.

(fp)

Copyright © 2000/2024


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2024

Altri articoli