02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Poderi Colla, Docg Barbaresco Roncaglie 2016

Vendemmia: 2016
Uvaggio: Nebbiolo
Bottiglie prodotte: 20.000
Prezzo allo scaffale: € 35,00
Azienda: Poderi Colla
Proprietà: Tino e Federica Colla
Enologo: Pietro Colla
Territorio: Langhe

Quanta storia alle spalle dei Poderi Colla. Più di trecento anni, tutti dedicati ai vini piemontesi. E non solo a quelli che oggi chiamiamo i cru del Nebbiolo, ma anche a vini semplici come i Rosatelli o ai Moscatelli e al Vermouth, un vino che deve tanto all'impegno della famiglia Colla e che molto ha dato a quest'ultima. Per non parlare di cosa questo cognome ha significato per il Metodo Classico e per la Gancia. Si potrebbe star dunque delle ore a parlare con le generazioni che continuano a susseguirsi. Non solo per apprendere la storia dei Colla, ma per capire l'evoluzione del mondo del vino. Oggi al comando ci sono Tino, suo figlio Pietro e la nipote Federica con una data di inizio ufficiale che è il 1994. Le tre proprietà di famiglia sono in località emblematiche del territorio: Cascine Drago a San Rocco Seno d’Elvio di Alba, Tenuta Roncaglia a Barbaresco e Dardi Le Rose a Bussia di Monforte d’Alba. A queste tre tenute a fine 2016 si è aggiunto il Bricco Bompè a Madonna di Como, dove è stata trasferita la cantina di vinificazione, invecchiamento ed imbottigliamento. Tra le molte etichette prodotte scegliamo il Roncaglie, il cru di Barbaresco, con viti risalenti anche agli anni '70. Molto classico nei suoi profumi di mora e sottobosco, ma anche di rosa e mammola. Annata piuttosto elegante che asseconda bene i tannini, piacevole da bere già da adesso, ma bel potenziale di invecchiamento.

(Francesca Ciancio)

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli