02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Renzo Marinai, Docg Chianti Classico 2016

Vendemmia: 2016
Uvaggio: Sangiovese, Cabernet Sauvignon
Bottiglie prodotte: 35.000
Prezzo allo scaffale: € 25,00
Proprietà: famiglia Marinai
Enologo: Giovanni Cappelli
Territorio: Chianti Classico

Pensare alla Renzo Marinai come a un'azienda di solo vino sarebbe riduttivo. Il podere Cecione a Panzano infatti è una realtà agricola a tutto tondo, dove oltre al vino, si produce olio e grano e si dà spazio alla ricettività con l'agriturismo a San Martino a Cecione. Qui la proprietà si estende su circa 30 ettari di terreno, 6 dei quali sono coltivati a vigneto, 13 ad oliveto e seminativo, mentre il rimanente costituito da boschi di querce e lecci. Un appuntamento oramai storico è la trebbiatura del grano a Cecione - il Senatore Cappelli di una volta, alto quasi due metri - una festa per chiantigiani e turisti a cui Renzo tiene molto e che si chiude con la produzione del pane cotto nel vecchio forno del borgo. L'altitudine dei vigneti è quella ottimale, a circa 400 metri, sui terreni tipici di queste zone, dove prevale il galestro. Il Sangiovese la fa da padrone, ma Marinai ha dato dimora a tutte le uve rosse toscane, come il Canaiolo, il Colorino, il Prugnolo e finanche il Sangiovese a Foglia Tonda, tutte coltivate in regime biologico. Il suo Chianti Classico base 2016 ha una bella cupezza che spinge a cercare oltre. Si trova china e liquirizia, grafite e carica sanguigna. In bocca colpisce per sapidità e trama minerale. La beva è dritta e va subito al dunque rispetto a un naso che si diverte a temporeggiare su più sfumature. Ha la bevibilità immediata dei Chianti di una volta.

(Francesca Ciancio)

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli