02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2024

Rocche Costamagna, Docg Barolo Rocche dell’Annunziata Bricco Francesco Riserva 2017

Vendemmia: 2017
Uvaggio: Nebbiolo
Bottiglie prodotte: 5.703
Prezzo allo scaffale: € 70,00
Proprietà: Alessandro e Francesco Locatelli
Enologo: Lorenzo Quinterno
Territorio: Barolo

Da molto tempo considerato uno dei cru storici più importanti, vocati e ambiti di tutta la zona del Barolo, Rocche dell’Annunziata è uno splendido vigneto di La Morra. Si trova nell’omonima frazione dell’Annunziata, posseduto e coltivato dalla famiglia Costamagna fin dall’Ottocento. Nel suo libro sulle Menzioni Geografiche Aggiuntive Alessandro Masnaghetti classifica Rocche dell’Annunziata come «in assoluto la menzione più ambita e più rinomata». Alessandro Locatelli coltiva nella MGA Rocche dell’Annunziata un corpo unico di 4 ettari a Nebbiolo da Barolo. È l’azienda che rivendica più Barolo con questa menzione. Il vigneto è dominato dalla Cascina Costamagna, dove attualmente c’è la cantina di vinificazione. Si tratta di una parcella stretta e lunga con filari tra i 320 e i 360 metri sul livello del mare. Le uve raccolte sul bricco diventano Riserva. Viene prodotta solo nelle migliori annate ed è dedicata al bisnonno Francesco Costamagna. Nel 2017 è stata raccolta a mano il 27 ottobre. Affina per 5 anni, due dei quali in botti di rovere. Si distingue per il colore è rosso granato intenso, con aromi complessi su cui spiccano frutta matura, sentori mentolati e balsamici, spezie e un accenno di tabacco. È un Barolo di una certa complessità che, anche con gli anni, conserva una sua bella eleganza nel tannino. Dalla cantina consigliano di abbinarlo a un risotto ai funghi porcini o accompagnarlo a un piatto al tartufo.

(Fiammetta Mussio)

Copyright © 2000/2024


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2024

Altri articoli